17 Ottobre 2017

Ultime notizie

Donne, il 1° maggio lottiamo contro la riforma della Previdenza vecchiaia 2020

festa-del-lavoro1Nell'appello alle donne contro la riforma della Previdenza vecchiaia 2020, lanciato alcuni giorni fa, abbiamo spiegato perché per noi sia importante ed urgente che le donne facciano sentire la loro opposizione a una riforma che rappresenta un duro attacco ai diritti dei lavoratori e, soprattutto, delle lavoratrici.

In occasione della manifestazione del primo maggio invitiamo tutte le donne a scendere in strada per protestare contro chi vuole farci lavorare un anno di più. Se passerà l'aumento a 65 anni dell'età di pensionamento delle donne, sarà una sconfitta storica per i diritti delle donne. Non vogliamo una parità al ribasso. La parità deve cominciare dell'inizio, non dalla fine. Dopo una vita passata a lavorare anche più degli uomini – gratuitamente a casa e pagate spesso male nel mondo del lavoro salariato, le donne già attualmente sono fortemente penalizzate all'interno del nostro sistema pensionistico (le rendite di vecchiaia femminili sono in media del 37% inferiori a quelle maschili). Invece di lottare per eliminare queste discriminazioni di genere e per migliorare le rendite pensionistiche delle donne, i fautori della Riforma chiedono alle donne di sacrificarsi ancora una volta.

Questo sacrificio non l'accettiamo. E non accettiamo nemmeno gli altri peggioramenti previsti dalla riforma, come la diminuzione del 12% delle rendite del secondo pilastro e l'aumento dell'IVA.

 

Non resteremo zitte e faremo sentire la nostra rabbia e la nostra opposizione. Venite numerose allo spezzone contro la riforma della Previdenza vecchiaia 2020 al corteo di lunedì 1° maggio a Bellinzona.

 

Giù le mani dalle nostre pensioni!

 

Simona Arigoni, Augusta Bellini, Duska Beretta, Matilde Beretta. Paola Casagrande, Emida Caspani, Pasqualina Cavadini, Sonja Crivelli, Claudia De Gasparo, Alessia Di Dio, Bruna Frizzo Zehnder, Mélanie Gai, Teresa Guarna, Angelica Lepori, Claudia Leu, Francesca Machado, Marie-France Morisod, Nadia Pittà, Saffia Elisa Shaukat, Monica Solari, Monica Soldini, Anita Testa Mader.

Referendum Bellinzona

No ai nuovi salari di sindaco e municipali di Bellinzona

Firmate il Referendum

scaricate qui il formulario

scaricate l'argomentario

Pubblicazioni

1917

1917

rivoluzione1917.org: un sito da seguire

Giornale