Tempo di lettura: < 1 minuto

Pubblichiamo il testo della petizione online (http://www.petizionionline.ch/petizione/bancastato-hanno-le-batterie-scariche-scarichiamoli/50) che chiede le dimissioni in blocco del CdA della banca per sostituirlo con personalità del mondo economico, associativo e culturale che si sono espressi in modo chiaro a favore dello sviluppo di BancaStato come banca totalmente pubblica. La petizione chiede inoltre di avviare nella società ticinese una discussione di fondo su quali debbano essere i compiti di una banca pubblica cantonale (Red.)

 

Negli ultimi giorni il presidente del Consiglio di Amministrazione Fulvio Pelli e con lui il consiglio di amministrazione hanno mentito all’opinione pubblica, al governo e al Parlamento sugli avvenimenti relativi alla direzione di BancaStato. Non è stato che un ultimo episodio di una situazione che peggiora da anni e che vede la banca pubblica cantonale peggiorare la propria situazione (è quasi sempre ultima nelle classifiche delle banche cantonali), essere protagonista di scandali che in qualche modo la coinvolgono, indebolire il suo contributo allo sviluppo dell’economia cantonale, soprattutto in un momento così difficile.

 

Alla luce di queste considerazioni i firmatari della seguente petizione chiedono al Consiglio di Stato:

 

  1. di invitare  il presidente Pelli e gli altri membri del consiglio di amministrazione di BancaStato a rimettere il loro mandato;
  2. di nominare un nuovo consiglio di amministrazione facendo capo a personalità del mondo economico, associativo e culturale che si sono espressi in modo chiaro a favore dello sviluppo di BancaStato come banca totalmente pubblica;
  3. di avviare nella società ticinese una discussione di fondo su quali debbano essere i compiti di una banca pubblica cantonale; quale contributo essa debba dare all’economia del cantone e quali debbano essere i criteri di gestione e controllo pubblico su questa banca.

 

Questa petizione può essere sottoscritta al presente indirizzo:http://www.petizionionline.ch/petizione/bancastato-hanno-le-batterie-scariche-scarichiamoli/50

 

Pin It on Pinterest