Tempo di lettura: 2 minuti

Serata di discussione con

Werner Carobbio, ex consigliere nazionale

Charles-André Udry, economista

Mercoledì 18 settembre – ore 20.30

Bellinzona – Rist. Casa del Popolo

 

Sono ormai passati 40 anni dall’11 settembre 1973, quando un colpo di Stato, sostenuto dall’imperialismo americano, pose fine all’esperienza del governo di Unidad Popular guidato da Salvador Allende.

Il risultato di quell’intervento è ancora nella memoria di tutti: la distruzione di una generazione di quadri politici, di intellettuali, sindacalisti e militanti politici che ha creato una frattura generazionale che solo adesso, lentamente e grazie a grandi lotte sociali (in particolare nella gioventù) comincia a ricomporsi. Essi rappresentano, 40 anni dopo, la speranza di una ripresa del movimento dei lavoratori nella prospettiva di un’alternativa socialista.

L’America Latina oggi è caratterizzata dalla presenza di diversi governi che sono, almeno sulla carta, schierati a sinistra. Ma le cui dinamiche politiche molto spesso tendono a fermarsi proprio al momento in cui si tratterebbe di mettere in discussione il potere fondamentale della proprietà privata. Persino in un paese come il Venezuela il ruolo della proprietà privata si è andato rafforzando negli ultimi anni. Senza parlare di governi, come quello brasiliano, che da tempo hanno scelto apertamente la strada neoliberale.

Appare quindi necessaria una riflessione di fondo sulle strategie in atto. Per questo sicuramente la drammatica esperienza cilena può essere fonte di stimoli ed insegnamenti. Discuterne in questa prospettiva ci pare il modo migliore per un tributo della memoria.

Ne discuteranno con noi Werner Carobbio, all’epoca segretario del PSA che, unitamente ad altre forze, fu assai attivo in seno al comitato Cile e nel lavoro di solidarietà e di accoglienza con i rifugiati cileni (che arrivarono numerosi in Ticino); e Charles – André Udry, all’epoca dirigente della IV Internazionale, allora assai implicata e presente nelle discussioni e nelle strategie politiche in atto in America Latina.

Print Friendly, PDF & Email