Tempo di lettura: 2 minuti

Sabato 22 settembre insieme a più di 20’000 donne e uomini solidali abbiamo manifestato per le strade di Berna per la parità salariale e contro le discriminazioni nei confronti delle donne.

Martedì 25 settembre il Consiglio nazionale ha approvato una revisione della legge sulla parità che non tiene minimamente conto delle nostre rivendicazioni.

La nuova proposta toccherà unicamente le aziende con 100 posti di lavoro calcolati come equivalenti a tempo pieno, quindi meno dell’1% delle aziende presenti sul nostro territorio. Queste stesse aziende dovranno far controllare i salari ogni 4 anni e solo per i prossimi 12 anni. Se dovessero essere riscontrate delle discriminazioni salariali, le aziende non subirebbero comunque nessuna sanzione. La legge sulla parità sembra essere l’unica che può essere trasgredita senza incorrere in alcuna sanzione!

Inoltre, ed è bene sottolinearlo, questa legge non solo non prevede delle sanzioni, ma non implica nemmeno una correzione automatica delle discriminazioni rilevate! Alle aziende si chiede semplicemente di comunicare ai dipendenti e alle dipendenti il risultato del controllo effettuato e toccherà alle salariate eventualmente affrontare il difficile percorso giuridico per veder riconosciuta la discriminazione e veder aggiustato il proprio salario!

Attualmente le sole discriminazioni salariali dette “ingiustificate” privano le donne di ben 10 miliardi di franchi all’anno! E nessuno sembra preoccuparsene. Ora il dibattito parlamentare continua e noi però perdiamo la pazienza. Siamo stufe di aspettare la parità e il riconoscimento dei nostri diritti, siamo stufe che il nostro lavoro noi sia riconosciuto sia sui luoghi di lavoro che dentro casa. Siamo stanche delle nostre doppie o triple giornate lavorative, siamo esasperate dalla violenza che ogni giorno, in maniera più o meno diretta, subiamo.

Per tutte queste e altre ragioni vogliamo promuovere uno sciopero femminista per il prossimo 14 giugno e invitiamo tutte le donne, le associazioni e le organizzazioni sindacali ad andare in questa direzione.

Invitiamo anche tutte le donne a una:

serata di proiezioni e discussioni sullo sciopero delle donne

lunedì 8 ottobre – ore 19.00

allo Spazio Elle di Locarno

www.iolotto.ch
info@iolotto.ch
Pagina FB: Io lotto ogni giorno – Ticino

Pin It on Pinterest