Tempo di lettura: 2 minuti

Nel corso degli scorsi mesi il Consiglio di Stato ha provveduto al rinnovo generale delle
commissioni, i gruppi di lavoro e le rappresentanze presso enti di nomina.Tale procedura di
nomina è regolata dal relativo regolamento (172.350).
L’articolo 1a limita a 12 anni la durata di un mandato, ad eccezione dei dipendenti dello Stato
che agiscono in virtù della loro specifica funzione presso l’Amministrazione cantonale.
L’articolo 3 indica che prima del rinnovo generale l’esistenza, funzione e composizione delle
commissioni sono soggette a valutazione.
Tale rinnovo ha coinvolto anche la famosa e rinnomata Commissione di vigilanza sanitaria.
Come stabilito dall’articolo 25 della Legge sanitaria la Commissione di vigilanza si compone
di almeno 5 membri e dei relativi supplenti. Ne fanno parte di diritto un Magistrato
dell’Ordine giudiziario che la presiede, il Medico cantonale, un rappresentante dei pazienti e
uno degli operatori sanitari. Il rappresentante degli operatori sanitari può essere designato di
volta in volta dalle associazioni professionali interessate, su invito del presidente, a
dipendenza del caso da esaminare.
Per il quadriennio 2020-2024 sono stati nominati:
in rappresentanza del Cantone: Ermani Mauro, presidente , Merlani Giorgio, medico
cantonale, Rackzuweit Stefano
in rappresentanza dei pazienti: Regazzoni Meli Laura
in rappresentanza degli operatori sanitari: Broggini Nello, Della Torre Saverio, Kronauer
Emilio, Malacrida Filippo, Mariani-Abächerli Luzia, Pedrucci Samuel. Come sopra indicato a
dipendenza del caso da esaminare si sceglie il rappresentante degli operatori sanitari.
Per alcuni membri i 12 anni del mandato sono stati superati:
 Kronauer Emilio ne fa parte da ben 20 anni;
 Ermani Mauro e Rackzuweit Stefano ne fanno parte da ben 16 anni;
 Broggini Nello da ben 12 anni;
Il medico cantonale, presente nella commissione da 12 anni non è soggetto a tale norma in
quanto membro della commissione in base all’eccezione indicata all’articolo 1 a del
regolamento.
Alla luce di queste considerazioni chiediamo al consiglio di stato perché ha infranto il
regolamento nominando 3 persone che hanno superato i 12 anni massimi previsti all’articolo
1 del Regolamento?
Per il Gruppo MPS-POP-Indipendenti

Pin It on Pinterest