Tempo di lettura: < 1 minuto

Interpellanza:

Negli scorsi giorni alcuni organi di stampa svizzero tedeschi (Blick in particolare) hanno dato la notizia che la SUVA, l’importante ente assicurativo pubblico, sta procedendo a una ristrutturazione che potrebbe comportare la soppressione di centinaia di posti di lavoro. La SUVA ha un’agenzia anche in Ticino, competente per la trattazione di tutte le problematiche assicurative che si verificano sul nostro cantone. È chiaro a tutti che un eventuale indebolimento della sua presenza nel nostro cantone, caratterizzato da un mercato del lavoro sempre più precarizzato, sarebbe un duro colpo per il nostro mercato del lavoro, già caratterizzato da difficoltà strutturali di non poco conto, accentuate dalla crisi pandemica. Riteniamo quindi importante che l’Autorità cantonale segua con attenzione questa vicenda, cercando di approfondire la situazione. Sicuramente, un elemento sul quale potrà contare è il fatto che il presidente della SUVA sia un ticinese, l’ex Consigliere di Stato Gabriele Gendotti. Alla luce di queste brevi considerazioni, si chiede al Consiglio di Stato: 1. È già intervenuto, o intende farlo, presso gli organismi dirigenti della SUVA per chiedere conferma e delucidazioni su questo processo di ristrutturazione? 2. Nel caso affermativo, quali saranno esattamente le conseguenze per l’agenzia SUVA di Bellinzona? Per MPS-POP-Indipendenti Matteo Pronzini Arigoni Zürcher – Lepori Sergi 

Pin It on Pinterest