Tempo di lettura: < 1 minuto

Bellinzona, 1 giugno 2021

Sgombero e distruzione della sede del Molino presso il Macello di Lugano – quando l’illegalità si fa Stato

Richiesta di costituzione di una commissione parlamentare d’inchiesta (LGC articolo 39 e seguenti)

Quanto messo in atto sabato 29 maggio 2021 a Lugano da settori degli apparati statali (comunali, rispettivamente cantonali) e di polizia sollevano importanti e gravi interrogativi. 

Di fatto, per diverse ore, il famigerato stato di diritto è stato sospeso lasciando mano libera alla polizia cantonale per procedere ad una montagna di infrazioni a diverse leggi culminate con la demolizione nottetempo del Macello, sede del Centro Sociale Il Molino.

Tra i diversi poteri esecutivi, della città di Lugano e del Cantone vi è uno scaricabarile sulle responsabilità politiche di quanto successo.

Il Legislativo cantonale non può rimanere spettatore di questa penosa e grave pagina autoritaria. Deve, sulla base delle sue competenze e del suo ruolo, istituire una Commissione parlamentare d’inchiesta alfine d’accertare i fatti e chiarire le responsabilità politiche di quanto successo e proporre i necessari correttivi legislativi affinché tali situazioni non possano più ripetersi.

Per il Gruppo parlamentare MPS-POP-Indipendenti

Simona Arigoni, Angelica Lepori, Matteo Pronzini

Pin It on Pinterest