Tempo di lettura: < 1 minuto

Una decisone, neanche a farlo apposta, presa 12 ore dopo l’approvazione del PSE che, lo abbiamo denunciato durante tutta la campagna, comporterà un aggravarsi della situazione finanziaria del Comune. Alla quale il Municipio comincia a rispondere, e da subito, accollando nuovi oneri alle cittadine e ai cittadini. Il resto, aumento del moltiplicatore compreso, seguirà.

Se siete domiciliati a Lugano non esitate a firmare; se non siete domiciliati a Lugano fate circolare a vostri conoscenti di Lugano invitandoli a firmare.

La petizione (che potete leggere qui sotto) può essere firmata on line:

https://act.campax.org/petitions/no-all-aumento-delle-tariffe-dell-acqua-potabile-a-lugano-2

*****************************

Petizione al Municipio di Lugano

No all’aumento delle tariffe dell’acqua potabile

Lo scorso 29 novembre 2021, il Municipio di Lugano ha annunciato un aumento delle tariffe dell’acqua potabile – a partire dal prossimo 1° gennaio 2022 – del 20%. Per un normale nucleo familiare l’aumento sarà di circa 100 franchi all’anno.

I cittadini e le cittadine di Lugano hanno già subito, negli ultimi anni, alcuni aumenti di tariffe (elettricità, gas, etc.) che hanno già inciso sulla capacità reddituale, contribuendo alla diminuzione del potere d’acquisto in un contesto già fortemente toccato dalle difficoltà economiche e sociali alle quali ha sicuramente contribuito anche la pandemia.

L’acqua è un bene primario e comune. L’aumento delle tariffe va sicuramente a colpire maggiormente coloro che dispongono di redditi modesti e le famiglie più numerose. Un aumento inaccettabile in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo.

Per queste ragioni, le sottoscritte cittadine e i sottoscritti cittadini, domiciliati nel comune di Lugano, chiedono al Municipio di Lugano, con la seguente petizione di

rinunciare all’aumento delle tariffe dell’acqua potabile per il 2022

Pin It on Pinterest