Tempo di lettura: < 1 minuto

Pubblichiamo qui di seguito la presa di posizione dell’MPS in merito alle notizie (apparse sulla stampa di ieri) della rottura tra l”HRS (l’impresa che dovrà di fatto realizzare il PSE) e i progettisti del PSE. (Red)

Il Movimento per il socialismo (MPS) ha preso atto delle notizie relative al conflitto sorto tra la società HRS (principale responsabile della realizzazione del progetto PSE) e i progettisti del PSE.

Quanto sta succedendo non ci sorprende: lo avevamo anche in parte preventivato. Infatti, durante tutta la campagna abbiamo denunciato il ruolo dell’HRS, un’impresa che si è sempre caratterizzata per il prevalere del proprio interesse privato a scapito di quello pubblico. Affidarsi completamente ad essa per la costruzione del nuovo stadio e del progetto PSE avrebbe sicuramente portato al sorgere di conflitti come quello che appare oggi e, come sembra dalle prime dichiarazioni, in una sorta di abbandono di responsabilità da parte dell’ente pubblico. Una ulteriore dimostrazione di quanto misera (e ingannevole) sia stata tutta la discussione sul partenariato pubblico/privato. A prevalere qui sono solo gli interessi del privato.

La responsabilità di tutto questo è del Municipio e dei partiti che lo hanno sostenuto (cioè tutti quelli presenti in Municipio) nella campagna PSE.

E non saremo sopresi se, contrariamento a quanto indicato a più riprese, tutto questo avrà conseguenze su tempi e costi di realizzazione. Alla faccia dell’urgenza affermata, a mo’ di ricatto, durante tutto la campagna referendaria!

Pin It on Pinterest