Tempo di lettura: 2 minuti

Pubblichiamo il testo dell’iniziativa parlamentare presentata dai nostri deputati in Gran Consiglio. Essa riprende la nostra proposta, già presentata in occasione dell’ultima discussione in Parlamento sulla cassa pensione cantonale (IPCT), tesa ad impedire la diminuzione del tasso di conversione che significa la diminuzione delle future rendite pensionistiche (in concreto di circa il 20%).

************************************

Nessuna riduzione del tasso di conversione delle rendite IPCT

In questi 10 anni i dipendenti del Cantone e degli altri enti affiliati all’IPCT hanno contribuito in modo importante al risanamento delle finanze dell’IPCT, vedendo al contempo peggiorare la loro situazione previdenziale.

Di conseguenza non è assolutamente immaginabile procedere a nessun peggioramento delle rendite pensionistiche né degli attuali pensionati, né degli attuali e futuri assicurati, né per ragioni tecniche né per ragioni politiche.

Come indicato anche del messaggio 7784 del Consiglio di Stato gli attuali assicurati hanno visto, con la riforma del 2012, le loro aspettative di rendite peggiorare in media del 20% con particolari ripercussioni in caso di pensionamento anticipato. Inoltre, come correttamente indicato nel messaggio:

“È un dato di fatto che, per gli assicurati nati negli anni immediatamente successivi al 1962, il tempo rimanente per prendere delle misure atte a (quantomeno in parte) compensare adeguatamente gli effetti di un eventuale peggioramento delle prestazioni (tramite una riduzione del tasso di conversione) non sarà sufficiente. Si impone anche di rilevare come, proprio questi assicurati siano quelli che, con il passaggio al primato dei contributi avvenuto con l’1.1.2013, più hanno visto ridursi le rendite attese. Il personale attivo ha inoltre contributo con contributo a fondo perso del 1% e una mancata remunerazione degli averi di vecchiaia del 2%”.

Di conseguenza si chiede una modifica dell’articolo 13 della legge IPCT

Piano assicurativo

Art. 13 L’Istituto di previdenza applica un piano assicurativo in primato dei contributi per tutti gli

assicurati. Nuovo: Il tasso di conversione per la determinazione delle rendite al compimento dei 65 anni è del 6.17%. Tale percentuale è determinante per gli altri tassi di conversioni.

Per il gruppo MPS-POP-Indipendenti
Matteo Pronzini, Simona Arigoni, Angelica Lepori

22 agosto 2022

Pin It on Pinterest