Tempo di lettura: < 1 minuto

Sono state migliaia le persone che hanno sfilato oggi a Bellinzona per dire un chiaro NO al Preventivo 2024 del Cantone. Un preventivo che contempla importanti tagli nel settore sociale (sussidi cassa malati, istituti per disabili, istituti sociali, etc.) e un attacco ai salari del personale del Cantone e di alcuni enti para-pubblici.
Particolare importante la presenza di ErreDiPi che ha messo l’accento sulla necessità di difendere salari e pensioni dei dipendenti pubblici come condizione decisiva per garantire la qualità dello stesso servizio pubblico.

In questo contesto, la difesa del principio del rincaro va perseguita con decisione, rifiutando la logica di chi (di fronte all’offerta di un’indennità una tantum di 400 franchi) pensa che si tratti di “un passo avanti“.


Segnaliamo l’interessante volantino distribuito da ErreDiPi proprio in merito alla questione del rincaro (https://mps-ti.ch/wp-content/uploads/2024/01/Rincaro-o-mancia_tu-che-preferisci_ErreDiPi_20.1.24.pdf).

Print Friendly, PDF & Email