Tempo di lettura: < 1 minuto

Interpellanza: In questi anni il leghista e UDC Norman Gobbi si è dato molto da fare per sistemare presso i diversi uffici del suo Dipartimento giovani leghisti e giovani UDC pieni di buone speranze. Spesso le assunzioni hanno aggirato le procedure formali ossia la messa a concorso dei posti.
Il Presidente dell’UDC di Bellinzona, salito agli onori della cronaca delle ultime settimane per la sua intraprendenza nell’aiutare la cittadinanza nella scelta delle targhe, ne è un esempio.
Come nel caso della distruzione del Macello, Gobbi, dopo aver tirato il sasso, cerca in tutti i modi di nascondere la mano ed evitare che si dica ciò che tutti pensano e mormorano.
Per questa ragione chiediamo al Consiglio di Stato:
1. Il Presidente dell’UDC di Bellinzona, Simone Orlandi, è stato assunto tramite un regolare concorso pubblico?
2. Se sì, quante sono state le candidature inoltrate per questo posto? Quali sono stati i criteri che hanno permesso al Presidente UDC di ottenere il posto?
3. Se no, perché non vi è stato un concorso pubblico?

Pin It on Pinterest